La scienza diventa “pop”?

Bene, facciamone un progetto di cittadinanza.

Sul numero del 9/12 di TuttoScienze della Stampa, dico la mia sui nuovi possibili orizzonti della comunicazione della scienza nell’articolo firmato da Stefano Rizzato

“Altro che grigia e ostile. E se la scienza diventasse un’ossessione collettiva, un catalizzatore globale di interesse, un fenomeno dalle connotazioni pop? I sintomi ci sono. Dalla materia oscura alla genetica, dagli astronauti ai rompicapo matematici: mai come ora la scienza – dispiegata in una serie crescente di discipline – si sta facendo largo nella cultura quotidiana, intrufolandosi ovunque, dalle chiacchiere da bar ai palinsesti tv. Oltre la sbornia di tecnologia e realtà digitali, mentre continua l’abbuffata di chef e ricette, a conquistare l’attenzione ci stanno pensando fisica e medicina, chimica e biologia. Magari al punto di cambiarci un po’, rendendoci cittadini più consapevoli”…

Continua a leggere l’articolo

 

Nessun commento

Lascia un commento